Le bellezze di Lucca e il Lucca Comics

Lucca

Le bellezze di Lucca e il Lucca Comics

Lucca è una vivace città d’arte, ricca di storia e tradizione, la meta perfetta per un weekend di cultura.

Insediamento romano prima e Granducato poi, circondata dalle Alpi Apuane e dalla Garfagnana, Lucca è capace di offrire tantissimo: da una gastronomia locale prelibata fino alle mille bellezze architettoniche da ammirare.

La città viene spesso identificata con il suo periodo medievale e rinascimentale, in cui vennero costruite le grandi chiese di marmo bianco e pavimentate le sue pittoresche vie. Scopri con noi le meraviglie che la caratterizzano e gli eventi che animano lo spirito locale.

Posti da vedere a Lucca

1. Piazza dell’Anfiteatro

La Piazza dell’Anfiteatro è il cuore della città di Lucca, nonché uno dei suoi simboli. Derivata da un imponente anfiteatro edificato dai Romani, che ne ha imposto la forma ellittica chiusa, la piazza è da sempre ritrovo e punto di riferimento della vita cittadina e politica lucchese, tanto che nel medioevo fu ribattezza Parlascio, dal verbo parlare.

2. Cattedrale di San Martino

Fondata da San Frediano nel VI secolo, la Cattedrale di San Martino è un’imponente e splendida costruzione religiosa di stile romanico. All’interno è possibile scorgere i mille capolavori che la Cattedrale custodisce, opere assolutamente imperdibili come la statua di San Martino e il Povero, l’Ultima cena di Tintoretto e la statua di Ilaria del Carretto, opera di Jacopo della Quercia.

3. Le Mura di Lucca

Le Mura di Lucca sono molto probabilmente tra le prima immagini che vengono in mente quando pensiamo alla città toscana. Edificate tra cinquecento e seicento, si sviluppano per quattro chilometri e mezzo, con i loro undici bastioni, le tre porte e lo spettacolare parco urbano, in cui ammirare la bellezza di alberi secolari e, insieme, ristorarsi durante la passeggiata.

4. Orto Botanico

Vicino al centro storico di Lucca, c’è la possibilità di perdersi in un preziosissimo angolo verde: l’Orto Botanico, un importante e splendido giardino esteso per due ettari e voluto nel 1820 dalla duchessa Maria Luisa di Borbone.

5. Chiesa di San Michele

La Chiesa di San Michele, situata proprio nell’omonima piazza, è stata voluta, agli inizi dell’anno mille, da papa Alessandro II e, poiché la sua costruzione è durata molti anni, oggi è una splendida sovrapposizione di stili, dal gotico al romanico.

6. Piazza Napoleone

Nome importante per un luogo importante: qui si trovava la Fortezza Augusta, residenza del ghibellino e signore di Lucca, Castruccio Castracani, e proprio qui, agli inizi dell’Ottocento, Elisa Bonaparte Baciocchi – sorella di Napoleone – iniziò a pensare alla costruzione di qualcosa di veramente imponente: il Palazzo Ducale e la sede dell’Istituto D’Arte di Lucca, erede dell’Accademia Lucchese delle Belle Arti.

7. Torre delle Ore

La Torre delle Ore è sorta nel 1390, ed è stata recentemente restaurata. È la Torre più alta della città ed è raggiungibile solo dopo aver salito i famosi 207 scalini dell’originaria scala in legno, ancora in ottime condizioni.

8. Torre Guinigi

Tra tutte le torri appartenute a famiglie private di Lucca, la Torre Guinigi è l’unica a non essere stata distrutta. Per questo è ancora possibile apprezzare lo spettacolo unico dei 45 metri d’altezza messi insieme mattone su mattone, e di uno splendido giardino pensile sulla sua sommità, tratto spettacolare che la contraddistingue.

9. Puccini Museum

Lucca omaggia uno dei suoi cittadini più illustri – Giacomo Puccini – con un museo dedicato. Nel cuore della cittadina, l’appartamento al secondo piano in cui è nato Puccini il 22 dicembre 1858 si è trasformato in un museo nel 1979 (e riaperto al pubblico nel 2011). Gli anni della giovinezza e dei primi approcci alla musica sono testimoniati, in questo posto quasi magico, dagli oggetti appartenuti al leggendario compositore.

10. Palazzo Mansi e la Pinacoteca

Volete scoprire come vivevano e di cosa si circondavano i mercanti lucchesi? Allora dovete passare per Via Galli Tassi 43 e ammirare lo splendore di Palazzo Mansi e della sua Pinacoteca.

11. Ponte del Diavolo

A rendere la città ancora più intrigante ci pensano alcune leggende legate a luoghi pieni di mistero: il Ponte del Diavolo. Siamo sul fiume Serchio, nei pressi di Borgo a Mozzano, non lontano da Lucca. Il “mistero” del ponte appare fin da subito in tutto il suo fascino, con quell’arcata così sproporzionata rispetto alle altre.

La leggenda vuole che il capomastro a cui venne affidata l’opera, per consegnarla in tempo, abbia venduto l’anima a Lucifero. Il patto? Ponte finito in una sola notte in cambio dell’anima di chi lo avrebbe attraversato per primo. Ma il capomastro, confessato il tutto a un religioso del luogo, riuscì a trovare una soluzione, facendo attraversare il ponte ad un maiale.

12. Palazzo Ducale

Sul lato ovest di Piazza Napoleone si trova il Palazzo Ducale, dalla storia molto intensa e importante. La Fortezza Augusta di Castruccio Castracani, distrutta da un’insurrezione popolare nel 1370, sorgeva qui. Dopo vari passaggi di testimone e riammodernamenti, il nuovo Palazzo lucchese fu prima abitato dalla duchessa Elisa Baciocchi e in seguito fu sede del governo fino all’annessione al Granducato di Toscana del 1847.

I Festival e gli eventi di Lucca

Le espressioni dell’arte classica e contemporanea trovano posto a Lucca in ogni stagione: talvolta occupano fisicamente tutta la città ed altre solo alcune loction speciali.

Dalla musica classica e operistica (Lucca Classica Music festival, le Cartoline Pucciniane) a quella rock e jazz (Lucca Jazz donna, Lucca Summer Festival) fino a quella contemporanea (Puccini Opera festival, Wom Fest, Dance Meeting), la città vive per tutto l’anno di un’anima musicale che riempie le sue vie.

A ciò si aggiungono tutte le declinazioni contemporanee dell’arte: dal cinema (Lucca film festival) ai fumetti (Lucca Comics & Games, Collezionando) alla fotografica (Photolux).

L’evento più atteso dell’anno e certamente il più famoso è il Lucca Comics & Games, una fiera internazionale dedicata al fumetto, all’animazione, ai giochi (di ruolo, da tavolo, di carte), ai videogiochi e all’immaginario fantasy e fantascientifico.

Si svolge nei giorni tra fine ottobre e inizio novembre ed è considerata la più importante rassegna italiana del settore, prima d’Europa e seconda al mondo, dopo il Comiket di Tokyo.

Vi partecipano tutti i più importanti operatori del settore e un numero sempre crescente di negozi specializzati, fumetterie e associazioni ludico-culturali. Durante i giorni della mostra si svolgono svariati eventi tra cui concerti, proiezioni, incontri con gli autori, presentazioni, tornei di gioco di ruolo dal vivo e di cosplayer, con spettacoli dedicati al settore fumettistico e d’animazione in generale.

Sparsi tra le vie della città si possono trovare mostre e percorsi espositivi dedicati ai principali artisti mondiali o titoli di opere presenti al festival. Alcune di queste mostre sono allestite nella suggestiva cornice rinascimentale della città, all’interno degli stessi palazzi antichi lucchesi.

Insomma, una città tutta da scoprire, ricca di eventi per tutti i gusti, che riempiranno la tua vacanza di ricordi ed emozioni.